British Chiropractic Institute


Studio di Chiropratica fondato a Genova nel 1979 dal dott. Gary Pike.

Articoli scientifici

A differenza di quanto accade con le altre medicine, cosiddette "alternative", l'efficacia della chiropratica è stata dimostrata attraverso diversi studi scientifici condotti in tutto il mondo e pubblicati sulla stampa specializzata. Qui di seguito alcuni esempi:
 
1. Articolo di ricerca
Lombalgia di natura meccanica: confronto randomizzato tra il trattamento chiropratico e il trattamento ambulatoriale ospedaliero.  
BMJ 300 : 1431 doi:10.1136/bmj.300.6737.1431 (Pubblicato il 2 giugno 1990)
1. T W Meade,
2. S Dyer,
3. W Browne,
4. J Townsend,
5. A O Frank
± Affiliazione degli Autori
1. MRC Epidemiology and Medical Care Unit, Northwick Park Hospital, Harrow, Middlesex
Abstract
OBIETTIVO - Lo scopo della ricerca è di comparare il trattamento chiropratico con quello ambulatoriale ospedaliero nella cura delle lombalgie di natura meccanica.

DISEGNO - Studio clinico controllato randomizzato. Assegnato, per minimizzazione, al chiropratico o al personale ospedaliero competente il compito di formare dei gruppi per l’analisi dei risultati nel rispetto dei seguenti criteri di inclusione: consulto specialistico iniziale, durata dell’episodio di lombalgia per cui ci si sottopone alla visita, anamnesi e gravità del dolore lombare. I pazienti sono stati seguiti per un periodo di due anni.

CONTESTO - I pazienti reclutati sono stati seguiti in 11 centri diversi.

PAZIENTI - 741 pazienti, d’età tra i 18 e i 65 anni, senza controindicazioni al trattamento manipolativo e che non si sono sottoposti ad alcun trattamento nel mese precedente.

MANOVRE - Trattamento a discrezione dei chiropratici che hanno eseguito terapie manipolative sulla maggior parte dei pazienti, o del personale ospedaliero che ha utilizzato principalmente la mobilizzazione “Maitland” o la manipolazione, oppure entrambe. 

PRINCIPALI INDICATORI DI ESITO - Sono state riscontrate delle variazioni sia nel punteggio dell’”Oswestry pain disability questionnaire” (questionario per misurare l’incidenza del dolore sulle attività quotidiane) che nei risultati dei test relativi al sollevamento della gamba tesa e alla flessione del tratto lombare.

RISULTATI - Il trattamento chiropratico si è rivelato più efficace rispetto ai trattamenti ambulatoriali ospedalieri, soprattutto in relazione ai pazienti con dolore cronico o molto intenso a carico della colonna.

Si è registrato un miglioramento del punteggio  della scala Oswestry, di circa il 7%, a due anni. I benefici del trattamento chiropratico sono diventati più evidenti nella fase di follow-up. Indicatori di risultato secondari hanno, inoltre, evidenziato maggiori benefici per coloro che si sono sottoposti al trattamento chiropratico.

CONCLUSIONI - Ai pazienti che soffrono di lombalgia e che non presentano controindicazioni alla terapia manipolativa, la chiropratica offre vantaggi importanti e a lungo termine rispetto ai trattamenti ambulatoriali ospedalieri.

I vantaggi sono da riscontrarsi principalmente nei soggetti che soffrono di dolore cronico o molto acuto. Alla luce di quanto emerso sarebbe auspicabile l’inserimento, a pieno titolo, delle terapie chiropratiche nel Sistema Sanitario Nazionale.


Studio ed esperienza, inglese, qualità, servizio
2. Articolo di ricerca

Confronto randomizzato tra il trattamento chiropratico e il trattamento ambulatoriale ospedaliero nella cura del dolore lombare: risultati ottenuti da follow-up triennale.
 
BMJ agosto 1995 5;311(7001):349-51.
 
Meade TW, Dyer S, Browne W, Frank AO.
Epidemiology and Medical Care Unit, Wolfson Institute of Preventive Medicine, Medical College, St Bartholomew's Hospital, London.
 
OBIETTIVO - Il presente studio triennale ha lo scopo di confrontare l’efficacia del trattamento chiropratico con l’efficacia del trattamento ambulatoriale ospedaliero nella cura del dolore lombare.

DISEGNO - Reclutamento randomizzato dei pazienti da sottoporre alle cure chiropratiche e alle cure ambulatoriali ospedaliere.

CONTESTO - Cliniche chiropratiche e ambulatori ospedalieri ad una distanza ragionevole le une dagli altri in 11 centri differenti.

PAZIENTI - 741 pazienti in totale, uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 64 anni con dolori lombari e che non presentano controindicazioni al trattamento manipolativo.

INDICATORI DI ESITO - Si registra una variazione nel punteggio totale della scala Oswestry e nel punteggio relativo al dolore e alla soddisfazione dei pazienti nei confronti del trattamento per il quale sono stati reclutati.

RISULTATI - In relazione al punteggio totale della scala Oswestry, lo studio ha rilevato un miglioramento a tre anni, pari circa al 29%, in tutti i pazienti che sono stati trattati dal chiropratico. L’efficacia del trattamento chiropratico sul dolore è stata evidente. Più soggetti curati con la chiropratica hanno deciso di proseguire le sedute per la cura della lombalgia  dopo la fine dello studio. A tre anni dall’inizio della ricerca, tra i pazienti che, inizialmente, si sono sottoposti al trattamento chiropratico e al trattamento ambulatoriale ospedaliero, un numero maggiore ha indicato la chiropratica come vantaggiosa rispetto al trattamento ospedaliero.

CONCLUSIONI - Il presente articolo di ricerca, a tre anni, conferma i risultati di un precedente studio da cui è emerso che, in presenza di lombalgia, il paziente sottoposto a cure chiropratiche trae maggiori benefici e mostra maggiore soddisfazione a lungo termine rispetto al trattamento ambulatoriale ospedaliero.


Studi, qualità, servizio, medical journal,british
Studi scientifici

ll caso dello Utah - Ridotti i costi e i giorni lavorativi persi
 
Il presente studio, condotto nel 1988 dall’Istituto per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro dello stato dello Utah, USA, ha evidenziato una spesa dieci volte inferiore nei casi di indennizzo per gli infortuni alla schiena trattati da un chiropratico piuttosto che da un dottore in medicina ($ 68,38 contro $ 668,39).

Per garantire risultati precisi e veritieri, lo studio ha esaminato solo i dati relativi agli infortuni alla schiena con lo stesso codice di diagnosi dei due gruppi reclutati per i diversi tipi di trattamento (chiropratico e non). I trattamenti in esame erano tutti di natura non chirurgica.
 
Cost per Case Comparison of Back Injury Claims of Chiropractic versus medical Management for Conditions with Identical Diagnostic Codes. Jarvis KB, et al. Journal of Occupational Medicine - 1991;33:847-52

ll caso della Florida - Ridotti i tempi della disabilità, i costi e i giorni di ospedalizzazione

Questo ampio studio, condotto dallo stato americano della Florida, ha preso in esame 10.652 pazienti coinvolti in infortuni sul lavoro a carico della schiena.

Dallo studio sono emersi i seguenti risultati:

- 51,3% in meno la durata totale della disabilità per i pazienti sottoposti a trattamento chiropratico;
- riduzione pari al 58,8% dei costi di trattamento chiropratico ($558,00 per il trattamento di chiropratica contro i $1000,00 per il trattamento di medicina tradizionale);
- tasso di ospedalizzazione dei pazienti sottoposti a trattamento chiropratico pari al 20,3% contro il 52,2% relativo ai pazienti curati con la medicina tradizionale.
 
An Analysis of Florida Workers' Compensation Medical Claims for Back Related Injuries. Wolk S. Foundation for Chiropractic Education and Research, Arlington, VA. - 1988.
 
ll caso della California - Rientro più veloce sul posto di lavoro per i pazienti trattati con la chiropratica
 
In questo studio sono stati confrontati 500 pazienti trattati con la chiropratica con 500 pazienti trattati con la medicina tradizionale. Col primo gruppo si è registrato un rientro sul posto di lavoro in 15,6 giorni in media, mentre col secondo gruppo il valore medio si è allungato a 32 giorni.
 
Industrial Back Injury. Wolf CR. International Review of Chiropractic - 1974;26:6-7.
 
ll caso dell’Oregon - Grazie alla chiropratica di nuovo al lavoro e in minor tempo
 
Il presente studio ha evidenziato che, in caso di malattia per infortunio sul lavoro, i soggetti sottoposti a trattamento chiropratico rientrano in tempi più rapidi sul posto di lavoro rispetto a coloro che si sottopongono a cure tradizionali. Infatti, l’82% dei soggetti trattati con la chiropratica ha potuto riprendere la normale routine lavorativa dopo una sola settimana, contro il 41% dei lavoratori curati in modo tradizionale.
 
A Study of Time Loss Back Claims. Portland, OR. Workers' Compensation Board, State of Oregon, March 1971.
 
ll caso dell’Australia - Costi ridotti e dolore alleviato assieme ad un ridotto tasso di cronicizzazione del dolore

In questo studio sono stati presi in esame 1996 soggetti colpiti da dolori lombari di natura meccanica sul posto di lavoro.

Dallo studio è emerso che i lavoratori trattati con la chiropratica sono ritornati a lavorare 4 volte più velocemente (6,26 giorni contro 25,56 giorni) e con costi fino a 4 volte inferiori ($392,00 contro $1569,00) rispetto ai lavoratori curati con la medicina tradizionale. Inoltre, nei pazienti curati con la chiropratica, è stata rilevata una minore incidenza di cronicizzazione del dolore lombare.
 
Mechanical Low-Back Pain: A Comparison of Medical and Chiropractic Management Within the Victorian Work Care Scheme. Ebrall, PS. Chiropractic Journal of Australia - 1992;22:47-53.


BRITISH CHIROPRACTIC INSTITUTE | 14/6, Viale Brig. Bisagno - 16129 Genova (GE) - Italia | P.I. 01111910103 | Tel. +39 010 562589 | Fax. +39 010 562589 | drgarypike@aol.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy